martedì 21 aprile 2015

Do What You Love!



Eccoci qua per la rubrica dedicata al Project Life!
Questa volta tocca a me... e io non faccio il Project Life! 
Mi piacerebbe moltissimo, ammiro tutte le scrapper che lo fanno, io che ho sempre scritto diari (fino a qualche anno fa) potrei sfogarmi e unire anche le amate fotografie! 
Ma no... Non è cosa buona e giusta per me, potrei farlo per due giorni... oppure potrei farlo, ma in maniera alternativa! Anche perché tutte quelle belle cards mi piacciono da matti!
E allora ho sfregato le mani e ho pensato di fare un minialbum, un po' stile Project Life, un po' no.
Dedicato alle mie care amiche Anna e Cristina, che oggi, proprio oggi, 
potranno sfogliarlo dal vivo :D

Pronte? 

La copertina è un semplice foglio patterned piegato a metà, doppiato sulla costola con un'altra patterned, per rinforzare e fare in modo che non si strappi con la rilegatura.


Sapendo che sarebbe stato abbastanza voluminoso, ho scelto di non mettere abbellimenti
o alfabeti in rilievo e di usare un solo colore che facesse da contraltare alla palette delle carte: 
quindi tutto cartoncino bianco tagliato con la Silhouette, ma potreste usare benissimo
la Big Shot e le svariate fustelle a disposizione o i tantissimi punch!

Ma quanto è bello questo cuore d'oro?


Tutto l'album è cucito, uso le cuciture anche al posto della colla per attaccare gli abbellimenti di carta, mi piace molto l'effetto che fa!


Aprendo l'album, sembra proprio un PL, solo che ho tagliato il normale page protector 30x30 a metà nel senso della lunghezza e l'ho cucito alla copertina. Il resto vedremo poi come l'ho usato.



Girando pagina...


Ma ecco che adesso ci si trova davanti una sorta di quadernetto che non ha più la struttura del PL ed è di formato diverso.




C'è anche una taschina per mettere le foto...





Finché si arriva qui, dove ho usato metà page protector piegandolo in tre, come una fisarmonica,  cucendolo per formare una tasca, ma sempre in modo che si possa aprire, 
verso il basso e verso l'alto ;).








 Spero abbiate capito!
Continuiamo a sfogliare...





Un nuovo quadernetto, patterned diversa, cucito alla copertina un po' sfalsato rispetto al primo...





Il terzo quadernetto, dove incontriamo subito una nuova fisarmonica/taschina ottenuta con metà page protector.


Anche questa si apre verso il basso...



... e verso l'alto...



Si continua a sfogliare...




... arrivando all'ultima pagina PL!



E' stata dura, ma ce l'abbiamo fatta! 
I tre quadernetti che compongono l'album sono semplicemente rilegati alla copertina con uno spago ;)

Ecco qua come si presenta tutto bello colorato e scompigliato!




Insomma, se siete innamorate dei materiali per il PL, ma non lo fate... Fatene un miniabum!


Materiali che ho usato
Quando ho visto il foglio I AM - Courageous della Simple Stories ho capito subito che ci avrei fatto la copertina di un minialbum... e così è stato! 
Le pagine interne e la costola della copertina sono realizzate con le carte I AM - GratefulI AM - Amazing, I AM - Brave, I AM - UniqueI AM - CreativeI AM - Fabulous (le comprerei anche solo per i nomi!) tutte della Simple Stories. 
Poi ho utilizzato le Journaling Cards e gli Elements 1 e 2 , sempre della Simple Stories, alcune cards contenute nei kit di Becky Higgins, i Page Protectors modello D, i Wood veneer Cameras, le Camera Chipboard Gold e qualche paillettes dorata di Studio Calico.

A presto!

10 commenti:

Federica/papertilly ha detto...

marvel!!!!

annamaria d ha detto...

sono rimasta a bocca apertaaaaaaaaaaaaaaaaaaa..........!complimenti!

grazy ha detto...

non ho parole semplicemente bellissimooo

Claudia ha detto...

bellissimissimissimo|

Grazia ha detto...

Sei un genio...è bellissimo
Grazia

manuscrap ha detto...

Grazie!!! <3

Enri ha detto...

spettacolare! La creatività di Manu non delude mai!

Roberta ha detto...

Bello bellissimo... ne ero certa già con l'anteprima!!!! Baci

Simona ha detto...

grazie di essere tornata! ti adoravo e continuo a farlo sempre di più. ho gli occhi a cuore!

Anna Drai ha detto...

Adoroooooo!!! Dal vivo è ancor più meraviglioso... e mi sono anche un po' commossa ;)